NBTS Viaggi

www.nbts.it
Back

IL TESORO DI PETRA

8 Days - 7 Nights

Book Now 1050

Introduzione : questo viaggio è organizzato con date fisse di partenza, e viene effettuato con partenza garantita a partire da 2 partecipanti, con massimo 25 partecipanti, numero che si raggiunge solo nelle date di alta stagione. Il tour prevede la scoperta della le località più suggestive della Giordania come Jerash, Wadi Rum, Mar Morto e Petra. L’itinerario in partenza da Amman attraversa il paese toccando luoghi carichi di storia, come la città dei mosaici di Madaba e il Monte Nebo, località legata alla storia del Profeta Mosè, Jerash antica città romana ancora ben conservata, il Mar Morto dove ci si potrà rilassare approfittando degli effetti terapeutici delle sue acque, il castello crociato di Ajloun immerso nelle verdi colline del nord, i castelli del deserto splendidi esempi di architettura omayyade. Ma la sorpresa più grande di questo viaggio la si scoprirà solo dopo aver percorso il siq, il lungo canyon che porta fino a Tesoro di Petra. Lawrence d'Arabia diceva: "Petra è il più bel luogo della terra... non per le rovine, ma per i colori delle sue rocce tutte rosse nere con strisce verdi e azzurre. Non saprai mai cos'è Petra in realtà, a meno che tu non ci venga di persona".


1° giorno, sabato : Italia – Volo - Amman
Partenza dall'Italia con volo di linea. Arrivo all'aeroporto Queen Alia di Amman e incontro con il personale locale, assistenza e trasferimento in hotel in auto/minibus privato. Sistemazione nelle camere. Cena libera e pernottamento.
Pasti : -/-/-

2° giorno, domenica : Amman – Madaba - Monte Nebo – Beida - Petra
Prima colazione in hotel. Partenza per Madaba famosa per i suoi eccezionali mosaici e per la chiesa ortodossa di San Giorgio, dove all’interno è possibile ammirare un mosaico che rappresenta la mappa della Palestina del VI secolo. Successivamente visita al Monte Nebo, da dove si domina dall’alto la valle del Giordano e il Mar Morto. Qui a partire dal 1933, i Francescani della Custodia di Terra Santa iniziarono una serie di scavi, trovando un vasto gruppo di edifici monastici e una chiesa basilicale con degli splendidi mosaici del IV secolo. A protezione delle rovine della prima chiesa è stata edificata dai una nuova chiesa. Attraversando una strada panoramica si giunge al Wadi Mujib, uno spettacolare canyon che vale una sosta fotografica. Proseguimento verso sud in direzione di Beida, conosciuta anche come piccola Petra, la città che fungeva da ostello per gli ospiti dei Nabatei. Si dice che a causa della sua somiglianza alla "grande Petra" sia stata usata per celare la reale posizione della capitale del regno nabateo e per ingannare i nemici e i predoni male intenzionati. Successivamente trasferimento a Petra e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.
Pasti : C/-/C

3° giorno, lunedì : Petra, visita della città Rosa
Dopo la prima colazione in hotel visita alla zona archeologica più bella del Medio Oriente, approfittando della prima luce del giorno che esalta il colore rosso e rosa della montagna in cui è scavata l’antica città dei Nabatei. Per entrare al sito si attraversa il Siq, un lungo e stretto canyon che conduce proprio di fronte alla facciata dell’imponente “Khazneh” (il Tesoro) che è il monumento più conosciuto e meglio conservato di Petra. Da qui la strada si allarga e sui due lati si trovano più di quaranta tombe e case costruite con uno stile che ricorda l'architettura assira. La visita continua con il teatro costruito dai Nabatei oltre 2000 anni fa, le Tombe Reali, la strada colonnata e la porta di Traiano. Nel pomeriggio si prosegue con una lunga passeggiata di circa un’ora per la visita del Monastero (El Deir). Al termine della visita rientro in albergo, cena e pernottamento.
Pasti : C/-/C

4° giorno, martedì : Petra - Wadi Rum - Mar Morto
Prima colazione in hotel. In mattinata partenza per l’escursione giornaliera che prevede la scoperta del mitico deserto del Wadi Rum (le Montagne della Luna), teatro delle gesta di Lawrence d’Arabia e paesaggio tra i più affascinanti del deserto giordano. Qui si effettua un’escursione in jeep 4x4 di circa due ore tra dune di sabbia rossa per raggiungere i luoghi incantevoli e ammirare irripetibili scorci. Al termine delle visite trasferimento verso nord per raggiungere il Mar Morto. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
Pasti : C/-/C

5° giorno, mercoledì : Mar Morto
Giornate a disposizione per trattamenti o relax balneare. Il Mar Morto è un luogo magico, dove secondo la Bibbia sorgevano le città di Sodoma e Gomorra, e dove oggi è possibile immergersi, rimanendo a pelo d'acqua sospesi su una civiltà di 10000 anni. E' la quintessenza della natura della Giordania che procede per percorsi imprevisti e affascina nelle sue mille combinazioni: si chiama Mar Morto, ma è un lago, le sostanze minerali di cui è ricco non permettono che si sviluppi vita nelle sue acque, ma le stesse acque migliorano la vita grazie alle loro preziose proprietà curative. Sulla strada che porta alle sue rive un cartello indica 'livello del mare' e per raggiungere il lago salato bisogna ancora scendere di 400 metri, il profondo della Jordan Valley è infatti il punto più basso della superficie terrestre. Questo gigantesco bacino, lungo 75 chilometri e largo 15, vecchio di mille secoli, è il solo luogo al mondo in cui è possibile riscontrare una così alta combinazione di benefici termali. Dalla radiazione solare perfettamente filtrata alle condizioni climatiche peculiari, dall'atmosfera arricchita da ossigeno alle sorgenti e fanghi saturi di un nero cupo… è facile capire come la regione del Mar Morto sia ideale per ricevere trattamenti di vario genere, soprattutto finalizzati a ristabilire l'equilibrio della pelle, sempre sotto la guida di centri medici locali. A garantire i risultati un dato su tutti: l'acqua qui ha il 27% di contenuto in sali e minerali, con particolare concentrazione di calcio (che pulisce la cute dalle impurità), magnesio (effetto antiallergico), bromo (effetto rilassante), bitume (effetto antinfiammatorio). Bitume, calcio e magnesio abbondano anche nel fango nero, che in più si compone di silicati dal benefico potere astringente. Qui si curano le malattie della pelle ma anche le vie respiratorie traggono giovamento dall'umidità praticamente inesistente tutto l'anno, dalla pressione atmosferica molto alta e dall'aria purissima e ricca di ossigeno. Cena e pernottamento in hotel.
Pasti : C/-/C

6° giorno, giovedì : Mar Morto - Jerash - Ajloun - Amman
Dopo la prima colazione partenza per Jerash, la “Pompei d’Oriente” anche conosciuta come Gerasa, la città fece parte di un sodalizio commerciale e militare assieme ad altre nove città denominato Decapolis, che sfociò nei primi anni dell'era cristiana in un periodo di grande splendore. Grazie alla presenza del fiume Wadi Jerash già nel Neolitico il centro era abitato ed i resti che affiorano oggi dai siti archeologici appartengono ad un ventaglio storico che va dall' età del bronzo a quella romana. Oggi Jerash è la più estesa area archeologica del nord della Giordania e conserva ancora un bel teatro, il tempio di Zeus e quello di Artemide con le alte colonne che ondeggiano al vento, il ninfeo, il cardo maximo ed il foro. Continuazione per il Castello di Ajloun fu fatto costruire da uno dei generali di Saladino nel 1184 d.C. per controllare le locali miniere di ferro e scongiurare le invasioni dei Franchi. Il Castello di Ajloun dominava le tre principali vie di accesso alla Valle del Giordano proteggendo le rotte commerciali tra Giordania e Siria. Divenne un importante raccordo nella catena di difesa contro i Crociati, che tentarono invano per decenni di espugnare il castello e il villaggio circostante. Successivamente rientro ad Amman. Cena libera e pernottamento in hotel.
Pasti : C/-/-

7° giorno, venerdì : Amman - Escursione ai Castelli del deserto
Dopo la prima colazione partenza verso la zona orientale del Paese per la visita dei Castelli del Deserto. Con questa denominazione ci si riferisce principalmente a tre castelli della Giordania due dei quali costruiti nel VIII secolo dagli Omayyadi nei pressi dell'attuale confine con l'Iraq. I tre castelli sono in ordine di vicinanza rispetto ad Amman: il Castello di Haraneh, il Castello di Amra e il Castello del Walid. I tre castelli erano più palazzi che fortezze vere e proprie, poiché gli Omayyadi erano stati in origine mercanti beduini e volevano apparire come "principi del deserto" agli occhi dei beduini, loro preziosi alleati. Tuttavia gli Omayyadi costruirono solo due di questi tre castelli poiché il terzo fu costruito verso il I secolo a.C. quando i Romani conquistarono la Giordania guidati da Pompeo; il castello fu successivamente abbandonato e nel VIII secolo fu ricostruito dagli Omayyadi. Tuttavia, con il termine Castelli del deserto si fa riferimento ad un sito più ampio che comprende nove differenti complessi. Al termine delle visite, rientro ad Amman. Cena libera e pernottamento in hotel.
Pasti : C/-/-

8° giorno, sabato : Amman – Volo - Italia
Dopo la prima colazione trasferimento in aeroporto in tempo utile per l’imbarco sul volo di rientro in Italia. Arrivo in Italia e fine dei nostri servizi.
Pasti : C/-/-

All rights reserved.